Orari di apertura: Lun 17,00-20,30 Mar-Sab 9,40-13,00 | 17,00-20,30
Gli occhiali ‘smart’ targati Samsung
(ANSA)

Dopo anni di indiscrezioni su un paio di occhiali ‘smart’ targati Samsung e rivali di quelli di Google, l’ipotesi diventa più concreta. La compagnia sudcoreana ha infatti depositato in patria un logo, descritto come collegato a “occhiali computerizzati per la visione assistita”.

I rumors sugli smart glass di Samsung erano affiorati nel 2013 con il brevetto di un paio di occhiali sportivi. Nel 2014 erano circolate voci sull’esistenza di un progetto per i Galaxy Glass, di cui in seguito si erano perse le tracce.

Ora il brevetto per il logo, in bianco e nero, menziona diversi tipi di utilizzo, tra cui “software per l’analisi e la configurazione di occhiali per la visione assistita”, “software per l’installazione, la configurazione e il controllo di periferiche indossabili per computer e dispositivi mobili, ovvero visori e occhiali”, e “occhiali computerizzati per l’assistenza alla vista costituiti da una videocamera, un computer e un display per acquisire, elaborare e presentare le immagini”.

Quelli di Samsung non sono gli unici occhiali hi-tech che in futuro potrebbero arrivare sul mercato. Sugli scaffali sono infatti attesi quest’anno gli occhialini per la realtà aumentata di Magic Leap, mentre alcune indiscrezioni parlano di occhiali targati Intel, chiamati Superlite, nonché di Amazon. Capostipite sono i Google Glass, che dopo aver guardato al mercato di massa hanno cambiato programmi per rivolgersi al settore professionale.